L’IT aziendale, questo sconosciuto.

Quanto pesa l’Ufficio IT in una Azienda? Ovviamente dipende dall’azienda.
Escludiamo le aziende di Informatica e riformuliamo la domanda : quanto pesa l’IT in un processo produttivo mediamente sviluppato ?
Ci sono due tipi di risposte, la prima viene data guardando i business plan la seconda invece cercherò di darvela in questo articolo.

La prima, premetto che  non sono completamente sicuro che sia così ovunque, credo sia una percentuale relativamente bassa, quasi radente lo zero e la motivazione è data dal secondo tipo di risposta.

Solitamente per i chiefs l’IT è un servizio accessorio, dato per scontato, il classico processo di background che nessuno calcola  ma che in realtà tiene in piedi il sistema operativo di un computer.
Eh si, l’IT lo vedo proprio come il processo explorer.exe dentro una macchina Windows, il 95% degli utilizzatori di PC non sanno nemmeno che questo processo esiste, probabilmente in sè si tratta di un processino insulso e si perde tra le miriadi di software e servizi, ma quando quel processo si ingrippa o peggio cessa di funzionare, con lui smette di funzionare tutto quello che è legato all’interfaccia grafica del sistema operativo, che per Windows vuol dire : che non si riesce a usare più nulla!

In una Azienda (non informatica), come è giusto che sia, tutto è focalizzato su ciò che fa business o che concorre a farlo incrementare. Prodotto, Acquisti, Vendite, Marketing e subito dopo tutto quello che aiuta a finanziare il business, a contenere le spese per aumentare i profitti: quindi Controllo di Gestione, Amministrazione , HR ; poi chiaramente vengono tutti i servizi legati alla gestione del luogo da dove si fa il business, e ai servizi legati a chiefs, alla sicurezza dei luoghi e alla loro manutezione, quindi Servizi Generali (auto, affitti, allarmi).  Alla fine di tutto viene l’IT.
Si perchè l’IT è come i sassi, c’è sempre stato, quindi si da per scontato.
Ma siamo sicuri che sia così marginale il suo ruolo all’interno di una azienda?

L’IT non si occupa solo di comprare e configurare i Computer, anzi a dire il vero in queste due “azioni” ci partecipa marginalmente perchè l’acquisto viene formalizzato con il pagamento della fattura (e di questo se ne occupa l’amministrazione) mentre la configurazione… beh il PC arriva già configurato, solitamente basta installare l’antivirus e fare la join a dominio.
Invece senza l’IT i computer tra loro non potrebbero parlare, condividere file e scambiarsi mail visto che è l’IT che gestisce e manutiene la rete, i server di posta elettronica e gli storage in cui vengono salvati i file.
Tutte le aziende hanno le cartelle condivise, gli archivi di documenti tra le risorse di rete dove si salvano i file che si desidera rendere accessibili a tutti in azienda. Dietro a quella semplice cartellina c’è un hardware che va configurato (solitamente uno storage tipo Nas), va formattato secondo una logica specifica (in gergo RAID, un sistema che consente allo storage di rispondere prontamente in caso di failover di un disco contenuto dentro al suo interno, evitando il fermo totale della macchina o peggio la perdita dei dati), ci sono delle logiche di Network, degli indirizzamenti da rispettare, le Threat Inspection per evitare che nelle cartelle si insedino virus, la gestione dei Backup. Ogni voce che ho citato in queste tre righe apre a ulteriori voci che vanno gestite perchè ogni oggetto informatizzato è gestito dall’IT e  viene a sua volta contenuto in un altro oggetto che sempre l’IT deve gestire.

Sono passate 17 righe e stiamo ancora parlando dei PC.
Ma la mia frase d’esordio è stata : l’IT non si occupa solo dei PC.

  • C’è la Gestione dell’intera infrastruttura di rete, che è composta da tutti i computer, i server e i disposisitivi accessori (stampanti, scanner, repository) interconnessi tra loro in modo da potersi parlare in qualsiasi momento ;
  • C’è la Manutenzione di tutti i server (Antivirus & Aggiornamenti di sistema operativo) ;
  • C’è la Gestione della Posta Elettronica : già perchè noi siamo abituati bene con GMAIL o Libero, abbiamo le nostre credenziali e accediamo alla nostra posta come e quando vogliamo, ma cosa c’è dietro? Dietro c’è un server, anzi un cluster su cui è installato un software per la gestione della posta elettronica, posta che proviene da dentro l’azienda ma anche da fuori, quindi ci sono delle regole di firewalling, di anti-spam, delle policy di backup in quanto le mailbox sono dei beni aziendali, queste mail vengono conservate da qualche parte quindi c’è la manutenzione dello storage.
  • I PC vanno su internet, quindi c’è tutto un mondo legato alla Sicurezza, non solo dai Virus, ma dagli attacchi esterni, spesso solo di curiosi, spesso (e volentieri) di concorrenti per il solo piacere di fare un danno, o per rubare idee, progetti, informazioni. Tutti questi sono beni aziendali, vengono conservati dall’IT, che ne detiene anche la responsabilità oggettiva. Pensiamo alle risorse e al tempo che si impiega a combattere un infezione da Virus, non ultimo il  Cryptolocker di cui vi ho già parlato. (Ma non dovevamo solo comprare e configurare i computer ?)
  • Chi lavora nell’IT deve conoscere un sacco di software, conoscere un software è quasi come consocere una lingua straniera, perchè non lo devi solo saper utilizzare, devi saperlo installare, personalizzare, spiegare, devi sapere come e cosa fare quando ci sono dei problemi (troubleshooting) e devi integrarlo con le altre soluzioni perchè ogni software parla la sua lingua, e non parliamo solo di sistemi operativi o linguaggi di programmazione, parliamo anche di tutti gli applicativi che gli utenti utilizzano.
  • Chi lavora all’IT deve fare anche il formatore, perchè solo all’IT si da tutto per scontato negli altri uffici uno può anche non sapere da dove si accende il computer! Mica è uno dell’IT! ;
  • Chi lavora all’IT è sempre in continuo e costante aggiornamento, perchè se il mercato dai tempi di Gesu Cristo funziona sempre alla stessa maniera io ho bisogno di qualcosa (Domanda) tu puoi vendermela (Offerta) io te la compro con il mio mezzo (denaro), l’Informatica è uno dei quei settori in cui oggi è già ieri!Costantemente in evoluzione. (Ovviamente il tempo per aggiornarsi non c’è);
  • Ah dimenticavo, chi lavora nell’IT è a completa disposizione dell’utente, perchè vuoi mettere se uno non trova dove si cambia il font su Word? O perchè il “PC è lento?”. Chiaramente questo per quanto riguarda le ore lavorative… Cosa?? Perchè esistono ore non lavorative? I processi Informatici tradizionalmente girano h24. I problemi sono sempre in agguato, quindi chi lavora all’IT potenzialmente potrebbe in qualsiasi momento dover intervenire sui sistemi perchè qualcosa si pianta, perchè un server si spegne, un disco si guasta. E poi… tutto il papiro di cui sopra è un “continuum” 8 ore non basterebbero nemmeno a un essere mitologico con 5 teste e 12 braccia. E non ho nemmeno finito di elencare i servizi in cui sono coinvolti quelli dell’IT (Business Intelligence, Analisi Dati).

    Uno l’ho omesso volutamente, o meglio, tenuto in fondo, lo Sviluppo… inteso come sviluppo tecnologico, sviluppo di soluzioni applicative, progresso.. il tempo manca nella quasi totalità dei casi, perchè essendo un servizio “dato per scontato” sottovalutato e molto molto spesso deprezzato è anche quello in cui c’è meno personale, quindi se è vero quello detto sopra, e le risorse sono quelle che sono, allora lo sviluppo viene trascurato fisiologicamente, e di conseguenza la vetustità impererà, e il cane che si morde la coda incolperà l’IT stesso di questa osbsoleta identità che l’azienda assume a livello informatico, perchè non c’è il tempo.

    Quindi ricapitolando, pur essendo evidentemente un servizio fondamentale (io direi vitale) per l’azienda, l’IT è considerato tra le minori voci nei capitoli di spesa aziendali e anche nella considerazione del lavoro in generale. Questo probabilmente perchè non è direttamente una fonte di raggiungimento del core business. Ma è anche vero che senza PC connessi in rete, senza mail, senza possibilità di andare su internet, senza cicli produttivi dettati dai ritmi degli ERP, senza sviluppo tecnologico, senza assistenza sull’utente, senza sicurezza del dato aziendale… probabilmente l’azienda nemmeno esisterebbe e quindi il “core business” non avrebbe nemmeno senso di essere perseguito.

    O no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *