ransomware, Sicurezza Informatica

TSMC si inchina a Wanna Cry – danno da 200 mio. $

TSMC  ovver “Taiwan Semiconductor Manufacturing Company “ è la più grande fabbrica indipendente di semiconduttori al mondo, con sede principale nel Hsinchu Science Park di Hsinchu, Taiwan (fonte Wikipedia)

Anche se TSMC offre una grande varietà di prodotti è meglio conosciuta per la produzione di circuiti integrati.  e nel ventaglio di illustra clientela si annoverano  imprese fabless ad alta tecnologia, come: Applied Micro Circuits Corporation, Qualcomm, Altera, Broadcom, Conexant, Marvell, AMD, Apple, Nvidia e VIA Anche alcune società proprietarie di impianti di produzioni come Intel commissionano parte della produzione a TSMC.

E quindi? Beh, viene da pensare che una Azienda di questo calibro, con commesse ultra miliardarie ogni anno, sia estremamente all’avanguardia per quanto concerne l’IT Security Development, e invece è notizia di qualche giorno fa che alcuni computer e macchinari produttivi situati in diversi impianti sono stati infettati, portando a un blocco della produzione, una paralisi che secondo le fonti informate avrebbe costretto a incrociare le braccia per 2 giorni e qualche ora i dipendenti del colosso asiatico.

Nel dettaglio, secondo una conferenza stampa rilasciata dall’addetto, pare che l’infezione sia una variante del ransonmware “Wanna Cry” (ne parlo in questo Articolo del 25.05.2017 che è riuscito a infettare delle macchine Windows 7 non aggiornate con la patch che Microsoft ha rilasciato l’estate scorsa per ovviare all’ondata di questo genere di infezioni.

Una leggerezza che ora va seriamente a minare la tranquillità di TSMC ma anche quella dei suoi clienti, sopratutto Apple che attende con ansia per il prossimo autunno il lancio di tre nuovi modelli di iPhone per consolidare la propria crescita. Device che monteranno i nuovi chip 7nm a limitato consumo energetico. A ciò si aggiunge poi l’aggiornamento di iPad e Apple Watch, anch’essi dispositivi che da sempre utilizzano prodotti TSMC.

Ma andiamo ai numeri : l’aggiornamento che MS ha rilasciato nel 2017 era gratuito (come tutti) ma il fermo macchine di TSMC un costo lo ha avuto, sempre dal report della conferenza stampa si apprende che “il blocco della produzione dovrebbe impattare per il 3% sul fatturato e per l’1% sul margine lordo nel corso di questo terzo trimestre.

Facendo un esercizio di stile, vediamo che il fatturato 2017 di TSMC è stato quantificato in 947,8 Miliardi di NDT (Nuovo Dollaro Taiwanese) circa 31 Miliardi $ che se non fa paura in lettere possiamo esprimere anche così 31’000’000’000 $ ciò significa che mediamente in un trimestre fatturano circa 7’750’000’000 $ quindi ne deduciamo che il danno di questo fermo va a costare una cosa come 232’500’000 $ (duecentotrendadue milioni e cinquecentomila dollari americani).

Penso che queste ultime 7 righe sostituiscano egregiamente qualsiasi altro tecnicismo io possa trascrivere.

Altri Link correlati :