Social Network sì – Immuni no : storia di un estinzione annunciata

… e a sto punto meritata, mi viene da dire.

In questo momento storico stranissimo dovremo tutti guardare nella stessa direzione, spingere tutti lo stesso carro fuori dal fango in cui si è incagliato, io sono una persona estremamente schietta e quando c’è qualcosa che voglio dire, la devo dire, è proprio un esigenza fisica : siamo in ginocchio, ci sono aziende che sono costrette a chiudere, professionisti che non riescono ad arrivare a fine mese, famiglie all’esasperazione.
Eppure, ad oggi, le uniche azioni alla portata di tutti, che i “cittadini comuni” potevano compiere per cercare di arginare questo “schifo” pandemico, non sono state fatte.
E’ stato chiesto di mantenere sempre il distanziamento sociale ed indossare la mascherina e di installare e dare fiducia all’APP #Immuni.


Nel primo caso non discuto, perchè è un problema in primis “educativo” e secondo poi “istituzionale“. Siamo un popolo di maleducati e viviamo in uno stato in cui la Legge viene fatta rispettare a piacimento, non sarò certo io a cambiarle con un mio articolo.

Ma le ragioni per cui non stia funziando su tutto il territorio nazionale il tracciamento dei positivi, questo davvero non me lo spiego. Togliamo i bambini, togliamo gli anziani, considerando che in Italia ci sono circa 50 Milioni di aventi diritto al voto (che regolarmente si lamentano di tutto quello che loro stessi decidono) ecco non mi spiego perchè ad oggi ci sono solo poco più di 9 Miloni di download dell’applicazione; che poi non vuol dire 9 Mio. di utenti che ce l’hanno attivo, perchè ovviamente in mezzo ci sono quelli che poi l’hanno disinstallato perchè gliel’ha detto l’amica, quelli che ce l’hanno ma tengono il bluetooth spento e chi più ne ha più ne metta.

Io proprio non lo capisco.

Ad oggi, segnalati da quella piattaforma, ci sono poco piu di 3000 positivi In Italia viaggiamo sui 30 mila nuovi casi al giorno, e su Immuni ci sono solo 3000 positivi segnalati.

Io mi stesso mi sono trovato per tre volte in situazioni di contatto (seppur sicuro) con persone poi risultate positive, e in nessuno dei casi questo sistma aveva fatto il suo dovere. Perchè qualcuno in mezzo alla catena non lo aveva installato.


Capisco che non può essere una applicazione a salvare il pianeta dalla pandemia, ma diamine, c’è uno strumento gratuito, che per il 98% delle persone starà lì in background senza dare fastidio, perchè non installarlo?

Ve lo dico io perchè:

Perchè il Covid oltre a un popolo di cuochi, panettieri e virologi ha fatto scoprire anche un ondata di esperti di Sicurezza e di Privacy. Tutti a puntare il dito verso il cospirazionismo che Immuni rappresenta. “Vogliono controllarci“; “Hanno diffuso il virus per costringerci a installare un App sul cellulare e controllare le nostre abitudini e guardagnare“.

Innanzitutto: “HANNO chi?” ; chi diamine è stato secondo quelle teste bacate?

E’ un virus di cui sta ammalando chiunque in ogni parte del mondo, lo ha preso perfino il Presidente (ormai ex) degli Stati Uniti. Non mi pare sia un arma di distruzione di massa, o se lo è, purtroppo sta facendo cilecca, perchè certe esternazioni mi fanno rivedere le mie posizioni sulla conservazione naturale della specie umana.

Vogliono controllare le nostre abitudini, dissero quelli che si taggano in media 49 volte alla settimana, geolocalizzandosi, dichiarandosi in compagnia di altre persone e con i social network senza la benchè minima customizzazione a livello di privacy.

Vogliono spiarci dissero quelli che usano Wathsapp e fanno il backup delle chat nel cloud. Non è che perchè una parola finisce con una consonante allora è super trendy e va fatta.


Sempre le stesse persone poi si stupiscono quando navigando in Internet trovano l’annuncio dell’offerta imperdibile proprio sulla cosa che da settimana stanno cercando di comprare :

“Oddio, ma guarda che fortuna, erano settimane che cercavo su Internet un offerta così

… già, settimane, si chiamano Cookie ed esistono da sempre, e vengono utilizzati apposta per registrare le abitudini dei naviganti di internet. Ma quello va bene, tanto non ho niente mica da nascondere.

Facebook in Italia ha 29 Milioni di utenti registrati.

Ne deduco, da un semplice calcolo matematico, che tra questi ci sono 20 Milioni di luminari che pensano che Immuni sia una violazione della Privacy mentre i social network siano l’esperessione della democraticità multimediale. Credono di mostrare solo ciò che vogliono, ma in realtà è un falsità che va oltre le loro più rosee immaginazioni.

Ora che tra quste persone ci siano dei professionisti in ambito di Cybersecurity e Privacy, che non siano convinti dell’App, ci puà stare, alla fine è come scegliere il provider di posta elettronica o l’antivurs, questioni filosofiche dicamo.


Ma che un terzo della popolazione non scarichi un applicazione potenzialmente utile ma passi le giornate a fare i Tik Tok, beh , un pò mi secca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *